ANGELO PASTORE DIRETTORE
MARCO SCIACCALUGA CONDIRETTORE
ANGELO PASTORE DIRETTORE
MARCO SCIACCALUGA CONDIRETTORE
» alla CORTE
» al DUSE
Cartellone
2014/15
Prenotazioni
e acquisti
Video
Abbonamenti
Carlo Repetti
biografia

Attuale direttore del Teatro Stabile di Genova, dal 1971 al 1990 e dal 1993 al 1997 ne è stato drammaturgo, responsabile culturale e direttore della Scuola di Recitazione, e vicedirettore dal 1996.
Per il teatro ha scritto fra l’altro Una questione privata (adattamento dal romanzo di Beppe Fenoglio), La stagione e il silenzio (Sipario, 1979, messo in scena nel 1986, regia di Mario Jorio), Genova 1746 con Arnaldo Bagnasco (1981), La passione dello Segnor Ihesu Christe da testi religiosi liguri del Trecento (1983), Gli accidenti di Costantinopoli da Carlo Goldoni (1984), regia di Giorgio Gallione, Borges autoritratto del mondo (1984) e Inverni (1988) da Silvio D’Arzo, questi ultimi messi in scena dal Teatro Stabile di Genova, diretti da Marco Sciaccaluga e interpretati da Ferruccio De Ceresa e Elsa Albani; Verso la fine dell’estate, andata in scena al Festival di Spoleto 1992, con Anna Galiena e Massimo Ghini, regia di Piero Maccarinelli.
Tra le sue traduzioni: Turcaret di Lesage (1979) e Jacques e il suo padrone di Kundera da Diderot e, con Marco Sciaccaluga, E lei per conquistar si sottomette di Oliver Goldsmith (1981) e I due gemelli rivali di Farquhar (1982), testi messi in scena dal Teatro Stabile di Genova; per la casa editrice Costa & Nolan ha tradotto quattro testi teatrali di Vinaver.
Ha ideato e organizzato per il Teatro Stabile di Genova il grande ciclo di letture integrali della Divina Commedia (1983/1986), dell’opera poetica di Eugenio Montale (1988/1989), dei Grandi Discorsi (1995-96-97) e delle “Mises en Espace” (dal 1996).
Nel 2011 è uscito presso Einaudi il suo primo romanzo Insolita storia di una vita normale.
Ha ricoperto la carica di Assessore allo Spettacolo, Turismo, Sport e Commercio del Comune di Genova dal 1990 al 1993 e dal 1997 al febbraio 2000.
Come Assessore ha creato la Film Commission di Genova, ha riaperto e gestito nel ’91 e nel ’92 il Festival del Balletto di Nervi, ha ideato e promosso le guide Touring Club e Gallimard dedicate a Genova.
È cittadino onorario di Cabella Ligure.
È Cavaliere della “Légion d’Honneur”.